scroll & read more

img-missionObiettivi

La Fondazione persegue finalità di solidarietà sociale, attraverso la creazione e il sostegno di progetti in ambito culturale, formativo, socio sanitario, di formazione professionale ed economica, di supporto economico finanziario a soggetti svantaggiati, discriminati e/o disabili, di promozione e protezione dei diritti umani, della parità dei generi. Principalmente, la Fondazione svolgerà le sue attività in Italia e all’estero attraverso:

  • lo sviluppo e la realizzazione di progetti; umanitari di tipo sociale dedicati alle persone discriminate e in stato di disagio economico, alle donne discriminate, emarginate e vittime di violenza e ai bambini svantaggiati e in condizioni di povertà;
  • la produzione di materiale multimediale (documentari / film / video / foto / testi / libri / siti internet) che documenti e promuova i progetti di cui al precedente punto e altre tematiche sociali, antropologiche, sociologiche ed umanitarie;
  • lo sviluppo e la realizzazione di attività culturali e artistiche dedicate in particolar modo, ma non solo, a soggetti svantaggiati, sulla base della selezione di progetti promossi da professionisti e amatori, che mirino a valorizzare e tutelare il patrimonio artistico e culturale già esistente e ad incentivare e stimolare nuove produzioni artistiche;
  • lo sviluppo e la realizzazione di progetti tecnologicamente innovativi per la fornitura di prodotti e servizi, in particolare dedicati a settori di utilità sociale e di ausilio alle disabilità fisiche e mentali, da realizzarsi anche tramite iniziative di start up aziendali.

img-attivitaAttività

Nell’ambito delle proprie finalità, la Fondazione potrà svolgere le seguenti attività:

  • documentazione e campagne di sensibilizzazione, anche volte alla raccolta fondi, a mezzo di periodici, libri, video, messaggi di posta elettronica, internet, manifesti e qualsiasi altro mezzo di informazione;
  • promozione ed organizzazione di seminari, corsi di formazione, manifestazioni, convegni, incontri e pubblicazione dei relativi atti e documenti, nonchè iniziative idonee a favorire un organico contatto tra la Fondazione, gli operatori ed organismi nazionali ed internazionali, ed i relativi addetti ed il pubblico;
  • progetti di cooperazione internazionale a breve, medio e lungo termine;
  • progetti di emergenza ed aiuto umanitario, ivi compresa qualsiasi forma di assistenza e soccorso a persone che vivono in condizioni di disagio o di emergenza;
  • selezione, formazione e impiego di volontari;
  • istituzione di premi e borse di studio;
  • sostegno nell’accesso al credito e concessione di microcredito in conformità a quanto disposto dall’articolo 111 del D.Lgs. n. 385 del 1° settembre 1993, o comunque nei limiti delle leggi in materia bancaria e creditizia di volta in volta in vigore, per favorire l’occupazione, l’auto‐impiego, l’inclusione ed il reinserimento sociale delle fasce sociali deboli, restando espressamente esclusa la raccolta del risparmio tra il pubblico e le attività riservate per legge.

Obiettivi

La Fondazione persegue finalità di solidarietà sociale, attraverso la creazione e il sostegno di progetti in ambito culturale, formativo, socio sanitario, di formazione professionale ed economica, di supporto economico finanziario a soggetti svantaggiati, discriminati e/o disabili, di promozione e protezione dei diritti umani, della parità dei generi, dell’autodeterminazione dei singoli e/o dei gruppi sociali.

Principalmente, la Fondazione svolgerà le sue attività in Italia e all’estero attraverso:

  • lo sviluppo e la realizzazione di progetti; umanitari di Bpo sociale dedicati alle persone discriminate e in stato di disagio economico, alle donne discriminate, emarginate e vittime di violenza e ai bambini svantaggiaB e in condizioni di povertà;
  • la produzione di materiale multimediale (documentari/film/video/foto/testi/libri/siti internet) che documenti e promuova i progetti di cui al precedente punto 1) e altre tematiche sociali, antropologiche, sociologiche ed umanitarie;
  • lo sviluppo e la realizzazione di attività culturali e artistiche dedicate in particolar modo, ma non solo, a soggetti svantaggiati, sulla base della selezione di progetti promossi da professionisti e amatori, che mirino a valorizzare e tutelare il patrimonio artistico e culturale già esistente e ad incentivare e stimolare nuove produzioni artistiche;
  • lo sviluppo e la realizzazione di progetti tecnologicamente innovativi per la fornitura di prodotti e servizi, in particolare dedicati a settori di utilità sociale, umanitaria, educativa, ecologica, di protezione, tutela e sostenibilità dell’ambiente naturale e a settori di ausilio alle disabilità fisiche, mentali e sensoriali, da realizzarsi anche tramite iniziative di start-up aziendali.

Attività

Nell’ambito delle proprie finalità, la Fondazione potrà svolgere le seguenti attività:

  • documentazione e campagne di sensibilizzazione, anche volte alla raccolta fondi, a mezzo di periodici, libri, video, messaggi di posta elettronica, internet, manifesti e qualsiasi altro mezzo di informazione;
  • promozione ed organizzazione di seminari, corsi di formazione, manifestazioni, convegni, incontri e pubblicazione dei relativi atti e documenti, nonchè iniziative idonee a favorire un organico contatto tra la Fondazione, gli operatori ed organismi nazionali ed internazionali, ed i relativi addetti ed il pubblico;
  • progetti di cooperazione internazionale a breve, medio e lungo termine;
  • progetti di emergenza ed aiuto umanitario, ivi compresa qualsiasi forma di assistenza e soccorso a persone che vivono in condizioni di disagio o di emergenza;
  • selezione, formazione e impiego di volontari;
  • istituzione di premi e borse di studio;
  • sostegno nell’accesso al credito e concessione di microcredito in conformità a quanto disposto dall’articolo 111 del D.Lgs. n. 385 del 1° settembre 1993, o comunque nei limiti delle leggi in materia bancaria e creditizia di volta in volta in vigore, per favorire l’occupazione, l’auto‐impiego, l’inclusione ed il reinserimento sociale delle fasce sociali deboli, restando espressamente esclusa la raccolta del risparmio tra il pubblico e le attività riservate per legge.